Engage

Il giusto ponte tra persone e aziende

Il team Engage accompagna i candidati nello sviluppo del proprio talento, aiutandoli a costruire una professionalità, in linea con i cambiamenti di contesto. I nostri professionisti, oltre a supportare i candidati, collaborano con le aziende che puntano al miglioramento della performance, investendo sulla qualità e le competenze delle Risorse Umane.

0

Tirocini attivati

0

Placement

0

Candidature

0

Incentivi alle aziende

Gli strumenti

Siamo molto più di un’Agenzia Per il Lavoro: l’eterogeneità professionale del nostro team ci permette di basare i nostri servizi, tecniche e metodologie, sulle specifiche esperienze e competenze delle professionalità coinvolte.

Prima di affidarti ai nostri servizi, ecco qualche consiglio utile, sui due punti cardine di un iter selettivo:

La redazione del Curriculum è il primo passo per chi è in cerca di un nuovo lavoro, l’equivalente di un biglietto da visita. Presenta e descrive l’esperienza professionale e formativa, oltre alle tue capacità e attitudini e, quindi, sarà il primo strumento di valutazione da parte dell’azienda o dei recruiter.

Un Curriculum Vitae ben strutturato, unito ad una efficace Lettera di Presentazione, è decisivo per ottenere un colloquio.

Nel Curriculum Vitae non bisogna commettere l’errore (molto comune) di descrivere una storia piatta e generica, valida per tutte le occasioni. Al contrario, il nostro excursus storico va presentato, valorizzandolo, in relazione alle diverse realtà e ipotesi professionali, enfatizzando ogni volta gli aspetti coerenti e individuando, di conseguenza, il linguaggio e la forma adatta. È necessario descrivere la propria esperienza, in considerazione dei bisogni e interessi di chi ci legge, che dovranno essere individuati sin dall’impostazione del Curriculum e che potranno essere dedotti dall’annuncio o da info sull’azienda (se nota) e, in seguito, approfonditi durante il colloquio, nel continuo sforzo di proporsi rispetto al bisogno dell’interlocutore. Se scritto nel modo giusto e con il giusto focus, il CV potrà diventare una tra le chiavi che apriranno le porte del tuo futuro professionale.

La Lettera di Presentazione consente, in poche righe, di raccontare chi sei, cosa cerchi e quali sono le tue motivazioni ed aspirazioni professionali, modellandola in base all’azienda e alla posizione per la quale ci si candida. Deve essere essenziale ed efficace, non deve contenere errori di ortografia e/o di grammatica. Al selezionatore va comunicato, in modo chiaro, che sei interessato alla posizione a cui ti stai candidando, il perché sei la persona giusta, qual è il valore aggiunto che puoi rappresentare per l’azienda.

Il colloquio di lavoro rappresenta uno di quegli appuntamenti ai quali non si può arrivare impreparati, come momento chiave di incontro tra il candidato e il recruiter incaricato di trovare la persona più adatta per ricoprire la posizione. Conoscere in anticipo tutte le domande che i selezionatori potrebbero fare è impossibile, ma ci sono determinati quesiti che rappresentano le domande preferite da chi coordina i colloqui, esperti in Risorse Umane e Psicologia del Lavoro. Generalmente, ci si orienta su domande che forniscano un’idea chiara del candidato, del suo modo di pensare e delle sue ambizioni. Il colloquio di lavoro si svolge secondo le modalità di un’intervista, ecco spiegato il motivo per il quale gli inglesi lo chiamano “interview”. Non è necessario fornire una descrizione di sé che si distacchi troppo dalla realtà, fermo restando l’importanza di dare il meglio, ma non facendosi sopraffare dall’emozione e dal nervosismo. Un’indagine ha evidenziato l’esistenza di una topfive di temi che, di solito, vengono indagati nel corso di un colloquio.

Le domande attorno a questi temi forniscono al selezionatore una prima impressione circa: capacità di sintesi nell’esporre contenuti, motivazione al ruolo per il quale ci si è candidati, capacità di autocritica, conoscenza di sé, diplomazia e visione futura. La maggior parte dei colloqui di lavoro partono con una presentazione libera del candidato. Fra le tipiche domande troviamo la temutissima “Parlaci un po’ di te”. Sfrutta questa opportunità, fatti trovare pronto. Spesso viene chiesto di specificare i propri pregi e difetti: fondamentale è preparare la risposta e avere le idee chiare sulla posizione a cui si aspira. Il recruiter cercherà in seguito di entrare più in profondità nella tua vita professionale: esperienze passate, maggiori successi, decisioni più difficili che hai dovuto prendere, perché sei la persona giusta per l’azienda. Il segreto è apparire decisi e preparati: per evitare tentennamenti, meglio aver riflettuto prima su queste domande, su quali siano le risposte migliori e aver ripassato tutto ad alta voce.

Chi conduce il colloquio cerca, fondamentalmente, nel candidato:

  • Motivazione: le domande saranno orientate sul genere: “Perché vuole questo lavoro?”, “Perché vorrebbe lavorare per questa azienda?”, “Cosa la spinge a cambiare lavoro?”.
  • Dedizione: il recruiter cercherà di capire le qualità del candidato con domande come: “Si dedica al lavoro con passione?”, “Cosa considera più importante nel lavoro?”.
  • Feeling: successivamente, si cercherà di capire come ti interfacci con gli altri: “Si integra facilmente?”, “E’abituato a lavorare in team?”.
  • Risultati: infine, le domande verteranno su: “Che obiettivi ha raggiunto fino ad ora?”, “Quale ritiene essere la sfida più difficile che ha affrontato sul lavoro?” “Come l’ha superata?”.

 

Quando ci si prepara ad affrontare un colloquio di lavoro, bisogna mantenere il focus e il giusto mindset. È fondamentale dimostrare sia proprio questo il profilo professionale che intendi ricoprire. Mostra buon senso dell’umorismo e cordialità, che possano abbattere le barriere dell’imbarazzo e della tensione.
Vale sempre il consiglio di rileggere Lettera di Presentazione e CV prima del colloquio, specie se è passato un po’ di tempo da quando sono stati scritti: ti aiuterà ad essere più preparato e a sentirti più tranquillo.

Servizi per il candidato

Scopri i nostri servizi al candidato, ti aiuteremo a far emergere le tue potenzialità e risorse. Se sei in cerca di lavoro, Engage è il posto giusto per trovare il tuo impiego ideale.

Affidati ai nostri Recruiter e Orientatori per richiedere i seguenti servizi:

Servizi per le aziende

Le risorse umane sono il valore aggiunto di un'azienda. Il team Engage può aiutarti a individuare i talenti giusti per la tua impresa.

Espora i nostri servizi alle aziende e chiedi una consulenza ai nostri esperti HR:

Politiche attive per il lavoro

Scopri le "Politiche Attive del Lavoro" nazionali e regionali, per la promozione dell'occupazione e dell'inserimento lavorativo. Abbiamo a cuore lo sviluppo e l’accrescimento delle professionalità del territorio.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Scrivi a Chiara